Il complesso monumentale del Palazzo dei Pio è un insieme eterogeneo di edifici differenti per tipologia, datazione e funzione.
La costruzione, dovuta ad un'opera di fortificazione del territorio, imposta dalle incursioni ungare e le relative modifiche, apportate alla struttura, si estendono dall' XI al XVIII secolo. La Torre del Passerino costituisce la parte più antica, databile 1320 circa.
L'edificio trovò la sua definitiva struttura architettonica solo agli inizi del Cinquecento, grazie agli interventi operati da Alberto III Pio, il quale, con stile rinascimentale, uniformò e ristrutturò ampiamente.

Il patrimonio di questo prestigioso palazzo, consta di oltre 14.000 metri quadrati di superficie tra porticati, terrazze e stanze affrescate di grande valore artistico.
Dal 2003 imponenti lavori di restauro, terminati quest' anno, hanno consentito di riportare all'antico splendore della corte rinascimentale gli appartamenti del Principe Alberto III Pio.
L'appartamento nobile rappresenta la parte più importante del Palazzo, per la ricchezza del suo patrimonio artistico. Gli ambienti presentano decorazioni affrescate sui muri delle sale, datate tra la metà del Quattrocento e i primi anni del Cinquecento, opera di Giovanni del Sega e Bernardino Loschi, pittori di corte di Alberto III Pio.
 

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.palazzodeipio.it

Sponsor 2009
bper blumarine
centrum
arbe hydroplants

Patrocini: Confindustria Modena, Comune di Carpi